emmaus

Sabato 5 maggio nella casa dei padri Oblati Missionari si è svolto il ritiro in preparazione alla prima comunione dei bambini e dei genitori della parrocchia San Paolo di Rho. Il ritiro è stato animato dai padri Oblati, pFrancesco Ghidini, e da alcuni facilitatori di bibliodramma (Cinzia, Loredana, Laura, Mattia ed Orietta).

Testimonianze dei genitori

Incontro……

Incontro con gli altri…

Incontro con la Parola di Gesù raccontata in modo semplice, attuale, teatrale, rapportandola alla vita quotidiana che ciascuno di noi affronta; un’interazione che ci ha permesso di esprimere le emozioni e i dibattimenti che ciascuno di noi vive dentro di sé!

Senza dubbio un’esperienza originale che induce alla riflessione e alla conoscenza degli altri.

Grazie a chi a saputo darsi senza remore riuscendo ad emozionare anche gli altri.

Ad incontro concluso ci sono stati abbracci, parole di affetto e sostegno tra noi.
Di sicuro questo incontro ha avvicinato alcuni di noi, mi sento di dire, che ci ha permesso di fare un passo in più gli uni verso gli altri. Forse grazie a Gesù? Non lo so, Io ancora non lo so…..

Grazie a Padre Francesco e al suo Team che sono riusciti con la loro simpatia ad abbattere l’imbarazzo iniziale permettendoci di raccontarci!

Davvero un’ esperienza Speciale!

Carmen

 

Ciao a tutti sono Barbara , il mio bambino il 13 maggio riceverà la prima Comunione nella Parrocchia San Paolo.

Abbiamo deciso di partecipare ad una mattinata di incontro organizzato da Padre Francesco e i suoi collaboratori.

Per me è stata una giornata emozionante, ho anche pianto! Prima cosa mi sono trovata come in famiglia…cosa ho provato è un po’ difficile da esprimere, ho fatto un viaggio interiore ed ho avuto la conferma che “Lui” è sempre con me. Ho capito che “Lui” ci lascia liberi di agire ma è sempre con me. Ho capito che non mi giudica e mi accetta per quella che sono nel bene e nel male. Casa più importante “ Lui” vuole da me che io sia un buona Cristiana in modo da essere un buon esempio per mio figlio, Spero di essere in grado e dopo questo incontro che per me è stata una ricchezza,, un’esperienza diversa unica, io mi sento più serena.

Grazie Padre Francesco

Barbara

 

Bisogna liberare la mente per questo ritiro, anzi come ci hanno detto Padre Francesco e i ragazzi che hanno “animato” questa mattinata, liberare il cuore e parlare con il cuore.

Il Vangelo che ci è stato letto è molto attuale. Due discepoli, vedendo Gesù dopo la sua Resurrezione, gli parlano ma non lo riconoscono, hanno tristezza e rabbia nel cuore perchè lo vedono morto.

Anche noi, nella nostra società del giorno d’oggi siamo ciechi, non riconosciamo Gesù nella vita di tutti i giorni, perchè a volte manca la fede.

Il loro cuore vibra ed è felice nel momento in cui proprio il loro cuore lo riconoscono quando Egli spezza il pane.

E’ stato bello confrontarci tra noi genitori, parlare, anche emozionarci.

All’inizio dell’incontro ci è stato chiesto di chiudere gli occhi e pensare a quel “ pezzettino” che ci manca o che vorremmo avere per avvicinarci di più a Dio.

Io ho pensato subito alla fede, al fatto che mi sembra di non averne abbastanza.

Ecco io sono tornata a casa da questo ritiro con quel “pezzettino” in più di fede, quella che mi piacerebbe trasmettere ogni giorno di più ai miei figli

Mamma di Giorgia.

 

Il giorno 05/ 05/2018 abbiamo partecipato con nostro figlio Nicolò, al ritiro in preparazione alla sua Prima Comunione.

Ci siamo recati al Santuario di Rho presso i Padri Oblati, inizialmente eravamo un po’ curiosi per questa nuova modalità, ma dalle prime attività  ci siamo sentiti a nostro agio con la conoscenza di Padre Francesco e il suo gruppo, ci è piaciuta la drammatizzazione del brano del Vangelo perchè ci ha scosso e ci ha stimolati a riflettere sulla nostra posizione rispetto al ruolo di Gesù nella nostra vita quotidiana. Pensiamo che sia importante in un momento così forte della nostra famiglia farsi domande di questo tipo.

Famiglia Nasca

 

Una bella esperienza, vissuta con modalità anche inaspettate.

Un’occasione per riconoscere che la Parola di Dio è sempre visibile in noi e davanti a noi nella quotidianità . L’incontro finale tra Gesù e i nostri figli ci ha confermato che con la semplicità del loro sguardo e l’amore nel cuore è sempre possibile l’incontro con Dio

Famiglia Gimbelli

 

Testimonianze dei bambini

Nel nostro ritiro  Cinzia ci ha chiesto di scrivere la frase che avremmo detto a Gesù  se l’avessimo avuto davanti ai nostri occhi.

Io avrei voluto ringraziarlo per quello che fa per me e ho pensato averlo davanti e potergli parlare non mi sarebbe sembrato vero.

Quando più tardi siamo entrati in Santuario e mi sono ritrovata davanti al dipinto di Maria che tiene tra le braccia Gesù crocefisso mi sono sentita piccola e ho chiesto a Maria di starmi vicino nel mio cammino.

Giorgia

 

Ciao sono Matteo

oggi ho provato una grande gioia perchè il ritiro mi è piaciuto e ho capito che Gesù ci ama con tutto il cuore,  poi ho visto il Santuario che non conoscevo.

Grazie per la bella giornata.

Ciao a tutti Matteo

 

Per me l’incontro è stato un modo per incontrarci meglio, abbiamo creato un legame fra noi e abbiamo discusso insieme.

L’incontro è stato molto interessante, siamo anche andati nel giardino del Santuario e abbiamo visto  la statua della Madonna di Lourdes, in quel momento mi sono sentita piena di gioia e piena di compassione. Infine abbiamo incontrato Gesù che era Risorto e gli abbiamo potuto dire cosa proviamo per Lui…. E’ stato molto bello.

Francesca

 

Io mi chiamo Nicolò, sabato 5 maggio sono andato al Santuario per il ritiro della mia Prima Comunione. E’ stata una mattinata Gioiosa , soprattutto l’incontro e l’abbraccio con Gesù.

Alla fine quando ho portato l’abbraccio di Gesù ai miei genitori loro si sono emozionati tanto.

Nicolò Nasca

 

Altre testimonianze

Quando sul calendario degli impegni abbiamo letto “Ritiro” per la durata di circa quattro ore, ci aspettavamo una pesante mattinata. Il tempo è volato, un’esperienza sicuramente unica, diversa da quello che ci aspettavamo, più che positiva grazie agli organizzatori che hanno saputo creare un clima rilassante, amichevole…. oserei dire divertente. Nello stesso tempo numerosi quesiti si sono posti nella mia mente, mi hanno portato a riflettere. Mi sarebbe piaciuto “Lasciarmi andare” per poter esprimere/condividere i miei pensieri. Grazie saluti, Paola

Lorenzo: È stato un ritiro molto piacevole, per niente noioso, mi è piaciuto il modo in cui ci siamo presentati è stato diverso e anche divertente, anche il posto era molto bello.

Commenti

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-60967609-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');