Sto camminando verso l’ospedale, lo sguardo fisso sulle foglie a terra, nella testa una domanda:

“che c’entra Worship con la mia vita?, cos’è cambiato da Venerdì sera?”

Il mio pensiero torna al giardino d’inverno, alle immagini, alla band, faccio memoria dei canti, della musica degli eventi, delle persone….

C’è bisogno del Worship nel 2017?

La risposta mi arriva come un uragano e un’eruzione vulcanica insieme, dentro di me….

SI!, IMMENSAMENTE   SIIIII!!!!!

Worship non è un’emozione passeggera, ti cambia dentro, Gesù ti cambia!
Mi accorgo che è concreta e presente nella vita che sto vivendo.
C’è bisogno anche del Worship oggi.

Guardo…..

Un uomo è seduto ad un tavolo, sta maneggiando delle banconote, dei timbri.
La gente si accalca attorno a lui. Mi sembra di essere in banca o all’ufficio delle entrate.
Una voce mi fa comprendere chi è quell’uomo, è Levi, Matteo, esattore delle tasse.
Mi stupisco, perché la Parola si concretizza davanti ai miei occhi.
Succede qualcosa….un fascio di luce gli illumina gli occhi, una voce. “ e Dio creò l’uomo a sua immagine”, si spaventa, indietreggia, sgrana gli occhi, come se all’improvviso qualcuno fosse davanti a Lui, sullo schermo il volto Di Gesù, i suoi occhi.

Il fascio di luce….

Che meraviglia scoprire che è lo sguardo di Gesù che incontra i suoi occhi!

Levi è guardato come nessuno lo ha guardato prima di allora, quello sguardo fa ritornare a galla il suo volto vero di creatura creata e amata da Dio, Gesù sta RECUPERANDO dentro di lui il suo stesso volto, Levi se ne accorge, si commuove, non  ci crede, ma è stupendo vedere tutto questo.

Il suo volto s’illumina, guardo intorno, non è il solo volto che si stupisce e si commuove!

Gioisce, sorride, ha sentito dentro di sé lo sguardo di Dio che gli restituisce la sua dignità di uomo amato e lo vivo anch’io dentro di me.

Si alza, getta via il mantello, lascia banco, soldi, timbri e tutto quello che ha per seguire Gesù.

E’ felice, così tanto che vuole festeggiare la vita nuova, questa scoperta meravigliosa, va verso le persone sedute e le invita a casa sua, invita anche Gesù e  presto si allestisce sotto lo sguardo di tutti, un banchetto, lì proprio davanti alla Band, Levi invita le persone, le prende per mano e le porta a quel tavolo.

E’ bellissimo, ma è realtà concreta come Gesù è concreto.

Tutte queste persone sono come Levi, un ammasso di rottami, cocci in frantumi, si il peccato ci ha reso così, ma non riusciamo noi da soli a rimettere in sesto questa nostra costruzione distrutta, c’è bisogno che qualcuno si abbassi al nostro livello, a terra, si fa a pezzi come me per ricompormi.

Ti pare che questa sia solamente un’emozione???!!!!

Non lo sapevi di essere in pezzi, nonostante ti sembri che la tua vita vada a gonfie vele?

Gesù guarda proprio dentro ai nostri detriti, li prende tra le mani e ricompone la creatura che Dio ha plasmato, basta uno sguardo, incontrare il Suo sguardo, perché tutto questo avvenga realmente.

WOW e la festa ha inizio, le persone condividono il pane, l’uva lì sedute al banchetto, ma ora li accanto a loro…..

Guardo il Crocefisso alzato sopra la Band, due teli, uno blu e uno rosso scendono dalla croce, arrivano giù, davanti a noi, scaturiscono dalla Croce e formano un Cuore grande, Rosso, il Cuore di Dio, dentro vedo un altro cuore, più scuro, marrone avvolto nel telo Rosso.

Il sangue e l’acqua del costato bagnano simbolicamente il pavimento, entrano nel Cuore di Dio che abbraccia il cuore di tutta l’umanità…..

Mi viene da piangere, la preghiera continua con un canto bellissimo “Alla Croce” degli Hillsong e dice tutto quello che sgorga dalla folla che lentamente s’inginocchia davanti a quel cuore a lasciare un bracciale fatto di stoffa, simbolo della vita vecchia che lascio per correre nelle braccia di Gesù e seguirlo.

 Le mie parole sono nulla a confronto della Parola che vedo,

Credo che adesso serva rimanere in SILENZIO per lasciare spazio allo Spirito Santo…..

VIDEO DELLA SERATA

Ti lascio con un video e la traduzione in italiano.

VIDEO “AT THE CROSS” degli HILLSONG

Nella mia strada
Mi cercherai
E se cadrò
So che mi ami

 La tua presenza mi avvolgerà
In ogni tempo
So che mi ami
So che mi ami

 Io abbraccio la tua croce
Per me il sangue tu hai versato
Grande e immenso è il tuo Amore
In Te Risorto io vivrò
La tua Gloria riempie il cielo
Sempre libero sarò
 Camminerai davanti a me
Prendi la mia mano
So che mi ami

 Se tutto crolla
attorno a me
Tu resterai
Perché mi ami

Ci vediamo il prossimo 17 Marzo

 Serena

 

 

Commenti

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-60967609-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');