risorto pier della francesca

Ieri ero in carcere a svolgere il mio incarico pastorale e mai come ieri il Signore ha parlato e si è rivelato.
Parole.
Verso la fine della Via crucis detta insieme ai fratelli di AS3 mentre ascoltavo il commento alla stazione della morte di Gesù, il commentatore ha toccato il mio cuore e la mia anima con poche parole che valgono anni di teologia.
“ il ladrone buono va in paradiso non perché fa promesse ma perché crede e basta. Questo è quello che basta per Gesù.”
Promesse.
Nei periodi forti e soprattutto in quaresima si è abituati a fare i famosi fioretti…promesse che spesso sono finti bisogni ( non mangio dolci, non bevo alcool, non fumo….) ma che in realtà altro non sono che scaramanzie antiche. Di queste promesse il Maestro non ha bisogno. Lo immagino sorridente ogni volta che sotto i baffi se la ride pensando…ma ancora non sei stanco di prenderti in giro?
No al Maestro basta solo che gli si creda con il cuore il resto sono e restano promesse di uomini.
Il secondo momento che mi ha introdotto a forza nel tempo Pasquale è stato la visita in sezione fatta con l’arcivescovo nella sezione AS1 i più ristretti dopo il famigerato 41bis. Uomini che passano molto tempo, se non tutto, chiusi nelle celle con pochi momenti di apertura nella giornata per poter almeno condividere…il corridoio della sezione. Non voglio entrare e non sono in grado di polemizzare con il sistema perché sarebbe un errore enorme soprattutto qui. Ma voglio sottolineare un gesto fatto dagli agenti con il permesso del direttore che hanno aperto le celle per un momento di preghiera comune in corridoio.
Chiavi che entrano in serrature pesanti, rumori di blindo e di porte che si aprono, nomi chiamati e persone che escono dalle celle in un momento non solito per un evento insolito; sorrisi, abbracci e strette di mano. Occhi lucidi per 10 minuti ( forse ) di incontro. Se non è Pasqua questa.
Le celle aperte sono i sepolcri che si vuotano e uomini condannati ad una lenta agonia ne emergono con il sorriso e la voglia di abbracciarti e stringersi intorno a colui che porta la notizia che…GESÙ È RISORTO.
Si amici ieri ho avuto l’anteprima del giorno della Pasqua eterna. Ieri ho visto Gesù uscire dal sepolcro.

Claudio

Commenti

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-60967609-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');