Quest’anno ho partecipato al mio primo anno di Evo.

Posso dire con certezza che sia stato il primo anno di una nuova vita!

Iniziando con un bel carico di fatica, di dolore e di peccato sulle mie spalle, sono rimasta colpita da una proposta davvero nuova che mi ha coinvolto interamente con la mente, il corpo e il cuore.

Quello che ho sperimentato su di me ed era quello che stavo cercando, è stata la risposta alla domanda : “Signore, dammi la possibilità di ripartire da zero e ricostruire la mia vita con Te:”.

Il lavoro sulla Parola di Dio, mi ha permesso di approfondire il mio percorso spirituale, rivalutando i condizionamenti ricevuti, le diverse mentalità, le mie ferite passate, ma soprattutto il valore grande che Dio Padre ha riservato per ognuno di noi, sin dall’inizio della creazione.

Ho riconosciuto i miei talenti, le mie difficoltà, i miei peccati, ma alla luce dell’Amore immenso e misericordioso di Dio che tutto trasforma in bene.

Stupendo poi, è stato il lavoro sulla preghiera che mi ha permesso di entrare per la prima volta, in rapporto intimo con il Signore, parlandogli proprio come ad un padre. Il cuore si è aperto letteralmente al suo Amore, attraverso le meraviglie della Sua Parola.

E’ come se per la prima volta avessi sentito che potevo parlargli di tutto, di me, delle mie difficoltà, dei miei desideri, delle mie paure e questo mi ha infuso tanta gioia e pace che mai prima avevo sperimentato.

Il lavoro di condivisione delle proprie esperienze, con i compagni del corso è stato davvero utile per mettere a fuoco diversi punti di vista e condividere insieme il cammino di ognuno, sostenendoci nell’impegno del percorso intrapreso.

Pian piano poi, anche la mia vita si sta trasformando ed ordinando in un modo nuovo. Le cose che vivo le paragono alla luce della preghiera e del lavoro svolto insieme, su particolari tematiche e nello stesso tempo le riporto nella preghiera quotidiana. Consiglio vivamente quest’esperienza a chi davvero vuole impegnarsi a dirigere la propria vita insieme a Gesù!

Rachele

Per chi desidera iniziare questo cammino prendere contatto con padre Francesco Ghidini o don Antonio Anastasi.

Commenti

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-60967609-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');