banner_01_oblatirho

 

CONCORSO ARTISTICO, LETTERARIO E MUSICALE

Misericordia: strada per una nuova umanità?

 

Finalisti del concorso

Fase finale del concorso: apertura mostra e premiazione

 

BANDO GENERALE

 

“È mio vivo desiderio che il popolo cristiano rifletta durante il Giubileo sulle opere di misericordia corporale e spirituale. Sarà un modo per risvegliare la nostra coscienza spesso assopita davanti al dramma della povertà e per entrare sempre di più nel cuore del Vangelo, dove i poveri sono i privilegiati della misericordia divina.”

(Misericordiae Vultus, 15)

:: Scarica il bando in PDF

1. SOGGETTI PROMOTORI

 

In occasione del Giubileo della Misericordia, indetto da Papa Francesco, tra le chiese della diocesi di Milano, il Santuario dell’Addolorata di Rho è stato dichiarato chiesa giubilare con una porta santa.
L’Arcidiocesi di Milano, in collaborazione con i Padri Oblati missionari di Rho, l’associazione culturale Oblò di Rho e l’accademia musicale Stabat Mater di Rho e la Galleria Quadrifoglio di Rho, con il patrocinio del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, della Regione Lombardia, dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia e del Comune di Rho propone un concorso intitolato “Misericordia: strada per una nuova umanità?”

2. PARTECIPANTI

Il concorso si rivolge ai giovani fra i 6 e i 35 anni abitanti nel territorio della Diocesi di Milano, suddivisi nelle seguenti categorie:

  1. singole classi della scuola Primaria;
  2. singole classi della scuola Secondaria di Primo grado;
  3. singole classi della scuola Secondaria di Secondo grado;
  4. singole persone di età inferiore ai 35 anni di età.

 

3. FINALITÀ

Scopo del concorso è la creazione di opportunità di dialogo e riflessione sulla misericordia, evidenziandone il valore autentico di “vero motore del mondo” per una convivenza civile fatta di pace, solidarietà, dialogo e accoglienza. Si vuole così riflettere sull’importanza della misericordia nella fondazione di un’umanità nuova, capace di sostenere i deboli e i poveri e di evitare che diventino degli emarginati o degli “scarti”; una umanità nuova, capace di dialogo ed apertura; un’umanità finalmente capace di evitare conflitti, egoismi ed interessi di parte.

4. TEMA

Il concorso si articola in tre sezioni dedicate rispettivamente alle arti figurative, all’ambito della composizione letteraria e alla composizione musicale. Le caratteristiche delle singole opere sono indicate nelle rispettive sezioni.
I partecipanti dovranno raccontare e sviluppare un’opera di misericordia mostrando come questa generi benessere e pace interiore sia in chi la pratica che in chi la riceve.
In concreto si potrebbero affrontare i temi della giusta distribuzione delle risorse alimentari ed idriche, dell’accoglienza dei profughi, del prendersi cura delle fasce deboli della società (malati, diversamente abili, poveri, carcerati, morenti, …), della necessità di un’alfabetizzazione globale e della possibilità di costruire con tutti dei ponti di dialogo che partono da stima ed ascolto reciproco, senza chiudersi in caste.

5. MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione al concorso è libera e gratuita.

Per partecipare è sufficiente compilare il modulo di iscrizione e inviare l’opera prodotta, nella forma richiesta, entro il 30 giugno 2016.
Il concorso prevede tre sezioni: ARTISTICA, LETTERARIA, MUSICALE.
Ogni sezione è articolata in quattro categorie:
scuola Primaria, Secondaria di Primo grado, Secondaria di Secondo grado, Under 35.
Ciascun partecipante può iscriversi ad una o più sezioni.
I dettagli operativi sono indicati in ciascuna sezione.

6. COMMISSIONI DI VALUTAZIONE

Per ciascuna sezione del concorso viene nominata una apposita Commissione che ha il compito di valutare le opere proposte e stilare la graduatoria finale dei concorrenti.

Le tre Commissioni sono formate da esperti e da un rappresentante dell’Arcidiocesi di Milano.

7. CRITERI DI VALUTAZIONE

La commissione selezionerà le opere sulla base dei seguenti criteri di valutazione rapportati ad ogni sezione:

  1. coerenza con il tema del concorso e con la tematica di approfondimento scelta;
  2. chiarezza del percorso didattico seguito;
  3. contenuto e valore culturale, tecnico ed estetico dell’elaborato;
  4. originalità del percorso di elaborazione;
  5. interdisciplinarietà.

 

8. PREMI

Verrà premiato il primo classificato di ciascuna categoria per ogni sezione.
Ogni iscritto riceverà un attestato di partecipazione.
Il premio consisterà per le scuole in una visita didattica coerente con l’indirizzo di studio, per i singoli in un premio individuale.

9. TEMPISTICHE

Iscrizione e consegna dovranno avvenire entro il 30 giugno 2016.
I nomi dei finalisti (10 per ogni sezione di ciascuna categoria) saranno pubblicati sul sito www.oblatirho.it il 15 settembre 2016.
Le opere finaliste saranno esposte dal 28 ottobre al 13 novembre presso il Collegio degli Oblati di Rho.
La premiazione avverrà il 11 o 12 novembre 2016, presso l’Auditorium del Collegio degli Oblati di Rho.

10. CONTROVERSIE

Il giudizio delle Commissioni è insindacabile, e come tale viene riconosciuto dai partecipanti all’atto della firma del modulo di iscrizione.

11. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

In conformità alla legge n°196/2003 sulla tutela dei dati personali si informa che i dati forniti dai partecipanti saranno trattati dal Collegio degli Oblati di Rho, che si avvarrà del diritto di pubblicare immagini/estratti delle opere e della manifestazione su siti e portali.

12. DIRITTI SULLE OPERE

Le opere presentate devono essere inedite. Con la partecipazione al concorso, gli autori rinunciano ad esercitare diritti sulle medesime in relazione alle diverse fasi di svolgimento del concorso, alla pubblicazione contestuale di parte o di tutto il contenuto da parte degli organizzatori, alla citazione su organi di informazione.

13. RESTITUZIONE

La documentazione presentata all’atto dell’iscrizione verrà conservata presso l’archivio dei Padri Oblati Missionari e non sarà restituita.
Le opere artistiche esposte in occasione della fase finale saranno restituite ai legittimi proprietari al termine dell’esposizione entro max 30 giorni dopo aver contattato il Collegio degli Oblati di Rho. Passato tale termine, non si garantisce la conservazione.


 

 

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-60967609-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');